6 C
Rome
giovedì, Dicembre 8, 2022

Un mondo senza contanti è possibile?

(Adnkronos) - Pagare tutto senza contanti....

Calcolo Imu, le istruzioni e le aliquote: come fare

(Adnkronos) - Il calcolo dell’Imu si...

La trasformazione di incarico: Il Fiduciario Manager

ATTUALITÀLa trasformazione di incarico: Il Fiduciario Manager

Dal 24 al 26 Febbraio c.a. si è tenuto e concluso il corso di formazione di 3° livello MGA della FIJLKAM, nello spettacolare “teatro” olimpionico “Matteo Pellicone” in Ostia Lido. L’unico campano, ammesso al bando nazionale, è stato Domenico “Mimmo” di Nuzzo, prettamente judoka (cultore delle Arti Marziali), che ha ben rappresentato lo stato di salute dell’MGA Regionale, guadagnandosi qualifica. Al termine di questa tre giorni, convocati ufficialmente in riunione nazionale, i Fiduciari Regionali del Metodo Globale Autodifesa (MGA).

Non tutti presenti, per varie problematiche personali e legate ancora, alla presente pandemia, possessori di green pass rafforzato e “tamponati” all’arrivo, nel Centro Olimpico Federale, in perfetta armonia delle disposizioni sanitarie vigenti, si sono riuniti nell’Aula Magna, alla presenza di parte della Commissione Nazionale e dei componenti presenti, in ogni caso, dinanzi al reggente Presidente di Commissione, Vincenzo “Enzo” Failla, i Fiduciari Regionali, convocati.

L’appuntamento prevedeva, l’aggiornamento in itinere delle progettualità nazionali e/o cambiamenti in atto; l’esposizione delle relazioni da parte dei regionali fiduciari; e, la parte di attività pratica.

I nuovi cambiamenti, che saranno esplicitati in apposita circolare successiva, aprono, finalmente l’accesso, alla conoscenza dell’MGA, alle cinture nere ed agli Ufficiali Gara. Apertura rilevante, considerato la grande richiesta e bisogno sociale, di conoscenza della “difesa” e soprattutto, alla prevenzione dal pericolo e dall’aggressione di genere, di qualsiasi tipologia essa sia. Certo, ci saranno dei paletti, legati alla formazione teorica generale (anatomia, psicologia, psicopedagogia, metodologia all’insegnamento, etc.) che, saranno rilegati alle Scuole Regionali, ma è un primo passo, verso la richiesta della base, la Campania in primis che, si è fatta portavoce di una serie di proposte, ancora al vaglio del nazionale (per chi vuole approfondire tematica, sulla pagina Facebook: https://www.facebook.com/groups/287611531253535 MGA Campania FiJLKAM-nda) ed alle quali, presto, si aggiungeranno nuovi suggerimenti.

Molti, gli argomenti posti in discussione e molte le tematiche esposte, dalla Commissione Nazionale e dai presenti; tutti comunque, hanno presentato lo “stato” delle proprie Regioni. Presentato, anche il vademecum dedicato, in bozza, che anch’esso, a stretto giro, sarà inviato alle Regioni.

Vero, la pratica conta, specie per chi, è anche e soprattutto, Tecnico deputato alla divulgazione e promulgazione di “buona e corretta” “dimostrazione tecnica”. Ma il ruolo di Fiduciario, è anche politico, di promozione e di sviluppo del Metodo, in base Regionale. Oggi, più di ieri, di “procacciatore” di economia, di sostentamento, forse, di “profitto” (in senso largo del termine) per la propria sezione regionale. Il post (sperando lo sia davvero) Covid, oltre ad inginocchiare la base, ha messo in grave difficoltà, economica/gestionale, la stessa Federazione. Oggi, il Fiduciario, deve essere soprattutto il manager “aziendale”, della sua stessa struttura; pronto a supportare, sue stesse iniziative e cercare di dare, linfa di idee, ai similari territori nazionali e colleghi; questi, a loro volta, dovranno cercare di far rete, onde costituire, una forza, capace da sola, di sviluppare, proprio percorso e propria esistenza. Le sezioni MGA territoriali, non possono e non devono, gravare sul bilancio “familiare”, regionale e nazionale. Il Fiduciario, oltre che Tecnico, oltre che la sola pratica tecnica, deve pensare al suo “franchising”, affidatogli dalla “casa madre”, deve, da solo, trovare le risorse.

Un nuovo approccio manageriale, attende e si protende, nel futuro di queste genti. La struttura è obsoleta, ha bisogno di nuova linfa, nuovi approcci, nuove idee, nuova vitalità, deve organizzarsi diversamente e diversamente, protendersi e proporsi sul territorio. L’immagine conta; la presenza conta; il supporto alla base, regionale, deve essere reso, anche per affrontare le nuove problematiche sociali che si palesano. E’ un nuovo mondo, ove il Tecnico, così come concepito, fino ad ora, è tassello, non più o, non solo, volano. Adeguarsi, necessario mezzo di trasformazione, evoluzione (LdM)!..

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi:

Potrebbe interessarti anche:

Articoli più letti