15.3 C
Rome
lunedì, Settembre 26, 2022

Elezioni 2022, c’è un altro grande vincitore: l’astensione

(Adnkronos) - Non solo Giorgia Meloni...

Elezioni 2022, Marcucci: “Prendo atto della mia sconfitta”

(Adnkronos) - “È probabilmente il risultato...

Una presentazione

RUBRICHEELECTRICITYUna presentazione

“Tutta la musica che val la pena postare”. Così recita lo slogan contenuto nella sezione informazioni della pagina Facebook di “Electricity”, un umile riferimento alle notizie atte ad essere stampate del New York Times, quel “All The News That’s Fit To Print” che il mai troppo celebrato “cantautore giornalista” Phil Ochs citerà nel suo esordio del 1964 mutando il “to print” in “to sing”.

Il “postare” si alterna ad “ascoltare” perché in primis, dal 2015, Electricity è un programma radiofonico in procinto di ripartire su Radio Raffaella Uno (ogni lunedì alle 21 a partire dal 27 settembre) e Radio Skylab (ogni giovedì alle 14 dal 9 settembre). Su quest’ultima emittente, “Electricity” trova spazio con cinque brani anche all’interno del programma “La Cimice”, condotto da Dalida Spunton e in onda ogni martedì alle 17, a partire dal 7 settembre.

Electricity a Radio Raffaella Uno

La Musica, quella di ieri e di oggi, senza barriere geografiche, di qualità, che trasuda passione ed emana buone vibrazioni: questo è il senso del motto da sempre. Far conoscere cose nuove, ricordare i suoni del passato, stimolare perennemente all’ascolto.

E da oggi, su Local Page, magari anche approfondire, lasciando maggior spazio alla parola: Electricity fino ad oggi ha sempre “parlato” poco e “suonato” molto e da oggi prova ad “invertire il trend” raccontando di dischi, artisti, anniversari, visioni legate alle sette note, concerti (o almeno di quel che passa il convento, nella dannata era della pandemia) e altro ancora, a ruota libera, perché parlare di musica è sempre importante: non si potrà garantire sulla qualità, ma sulla Passione non v’è dubbio.

E poi c’è la Songweek, l’appuntamento settimanale con la playlist Spotify attraverso la quale, ogni lunedì, Electricity pone costantemente il suo sguardo alle novità del mercato discografico.

La songweek

Da oggi, all’infuori di Facebook, la trovate anche qui con “due righe” d’introduzione, ricordando altresì che cercando “Alboman” su Spotify potete trovare anche tutte le playlist finora pubblicate.

Tra i 20 pezzi di questa settimana si distingue sicuramente la britannica Little Simz, al secolo Simbiatu Ajikawo, che con il ricco quinto album (quasi 70 min) “Sometimes I Might Be Introvert” arriva a toccare nuovi vertici di creatività, di riflesso confermando l’ottimo stato di salute della black music d’Oltremanica.

Foto di repertorio di Little Smiz


Non accolta, almeno per ora, dallo stesso quantitativo di parole, ma in grado di piazzare un altro lavoro folgorante, peraltro un esordio, è la statunitense Marley Munroe in arte Lady Blackbird con “Black Acid Soul”, dotata di una voce che cattura all’istante e che si staglia su trame sonore fra jazz, soul, e qualche piccolo tocco psichedelico qui e là. È stata definita già “la Grace Jones del jazz” e affinità/citazioni con nomi storici come Billie Holiday, Nina Simone, Chaka Khan e via discorrendo si sprecano. Da ascoltare con attenzione.

foto di repertorio di Marley Munroe


Per il resto, in ambito di ambito di hip hop eclettico e dintorni con estratti dai lavori di The Bug e Damu The Fudgemunk. E ancora nei 20 brani totali, suoni alternative, power pop e dintorni, electropop, incontri sperimentali in quel di Chicago tra maestri e allievi all’insegna della sperimentazione post rock nel senso più largo possibile, e tanto altro ancora.

Buon ascolto a chi vorrà avventurarsi.
E buone letture, qui su Local Page.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Albino Cibelli
Albino Cibelli
Ama la musica, non ricambiato. Ma non importa. Pigro, indolente, perdigiorno, umorale, ha anche dei difetti che non vuole rivelare. Ascolta, osserva, legge, ogni tanto riflette. E alla fine scrive solo baggianate. Gli piace la parola "divulgatore", ma si guarda bene dal definirsi tale. Finché dura, vive, o almeno ci prova.

Condividi:

Potrebbe interessarti anche:

Articoli più letti