6 C
Rome
giovedì, Dicembre 8, 2022

Terremoto, scossa di magnitudo 5.8 in Indonesia

(Adnkronos) - Un terremoto di magnitudo...

Un mondo senza contanti è possibile?

(Adnkronos) - Pagare tutto senza contanti....

Calcolo Imu, le istruzioni e le aliquote: come fare

(Adnkronos) - Il calcolo dell’Imu si...

La Festa dei Campioni FiJLKAM Campania

ITALIACAMPANIALa Festa dei Campioni FiJLKAM Campania

Sabato, si è tenuta la premiazione e gratificazione, degli Atleti della Campania che, per i loro prestigiosi risultati, si sono distinti nelle discipline in seno alla Federazione Italiana Judo Lotta Karate Arti Marziali.

Il sinodo, era dapprima nato, quale riunione dei settori Federali, per le imminenti Elezione Regionali (22.05 c.a.) su spinta, del candidato a Presidente Regionale, Antonio Bracciante ma, ha cambiato, in corso d’opera, il suo programma.

Vi è immediatamente da segnalare che, all’invito ufficiale, trasmesso, tramite vie burocratiche (Presidenti di settore), è sopraggiunto, diniego partecipativo, da parte del settore Judo (Bruno D’Isanto) e Lotta (Arturo Varriale); onestamente, non si comprende ragione, se non politica, per cui, “punire” gli Atleti, per motivi di dirigenza, lo si considera melodrammatico. Per fortuna, c’è chi la pensa diversamente e qualche sodalizio, ha volontariamente disubbidito al veto. Presente invece, in modo alquanto massiccio, il settore karate.

Sponsor Tecnico della premiazione, l’azienda sportiva Barrus (Elefantino Sport), rappresentata, nell’occasione, da Pietro Elefante.

Campioni del Mondo, Europei e olimpionici, si sono succeduti nel corso della giornata e, per l’occasione, un lauto banchetto, ha allietato i presenti nella struttura di Nicola Capasso, ASD Karate Team Gruppo Sportivo Associazione Nazionale Carabinieri, San Cipriano d’Aversa (CE).

Premiati: Angelo Crescenzo (già Bronzo alla Olimpiadi Europee e, qualificato per l’Olimpiadi di Tokyo), Rosario Ruggiero (già Bronzo alle Olimpiadi Europee), Matteo Fiore, Alessandra Mangiacapra, Alessandro Iodice, Cristian Villano, Carmine Luciano e Daniele De Vivo. Peccato, per l’altro olimpionico Cristian Parlati del Judo e per l’Arbitro Internazionale, Davide Lallo.

Certo, sarebbe stato scenario diverso, se tutta la Campania, fosse stata espressa da tutti i settori in essere, maggiormente plaudibile, trovare una Regione compatta e, non screziata, da subdole correnti sotterranee, che certo, non fanno bene al movimento, certo, non danno giusto pregio e rilievo a questi Atleti e Tecnici, al loro continuo lavoro e sacrificio, che, “la politica”, la lasciano fare a chi, dovrebbe farla ma, senza ledere i diritti degli attori principali, appunto: Atleti, Tecnici, sodalizi

Il programma “Bracciante” è stato ripresentato ai presenti, in una cornice di musica, colore ed applausi a “scena aperta”, finalmente, lasciando giusto spazio a programmazioni a lungo termine, cosa a cui, non si era abituati da decenni e che, solo in questo periodo elettorale, ha visto finalmente “luce”, specie da una parte dello schieramento che, appunto, è stato in silenzio, alienando, i succubi che sono, malamente accondiscendenti, solo per quieto vivere.

La Campania, ancora una volta, sta facendo la storia, come in passato, con i suoi: Infranzi, Panada, Baldini, Parlati, Maddaloni, Marmo e le gloriose accademie, storici baluardi, della Lotta. La Campania, sta scegliendo di cambiare rotta, avere giusto merito e risalto, tracciare solco, pietra miliare della storia italiana nelle arti marziali, dimostrando, che la Magna Grecia, il Regno delle due Sicilie, le 4 giornate di Napoli con Masaniello, non sono stato un caso. La Storia, insegna, se letta, nell’oggettività del verbo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi:

Potrebbe interessarti anche:

Articoli più letti