6 C
Rome
giovedì, Dicembre 8, 2022

Covid oggi Abruzzo, 2.221 contagi e 4 morti: bollettino 30 marzo

ULTIM'ORACovid oggi Abruzzo, 2.221 contagi e 4 morti: bollettino 30 marzo

(Adnkronos) – Sono 2.221 i nuovi contagi da covid in Abruzzo secondo il bollettino di oggi, 30 marzo. Si registrano inoltre altri 4 morti. Il totale dei positivi dall’inizio dell’emergenza – al netto dei riallineamenti – è di 312.476. Dei positivi odierni, 1.629 sono stati identificati attraverso test antigenico rapido. Con i 4 nuovi decessi (di età compresa tra 85 e 88 anni, 1 in provincia di Chieti, 1 in provincia di Teramo, 1 in provincia dell’Aquila, mentre un caso risale ai giorni scorsi ed è stato comunicato solo oggi dalla Asl) il bilancio totale sale a 3.087. Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 270139 dimessi/guariti (+1155 rispetto a ieri). Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 39.250 (+1061 rispetto a ieri).Lo comunica l’Assessorato regionale alla Sanità precisando che nel totale sono ricompresi anche 5489 casi riguardanti pazienti di cui non si hanno notizie e sui quali sono in corso verifiche. 

286 pazienti (+1 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in area medica; 17 (+1 rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 38947 (+1059 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 4271 tamponi molecolari (2171542 in totale dall’inizio dell’emergenza) e 11637 test antigenici (3243896). 

Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari a 13.96 per cento. Del totale dei casi positivi, 67685 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+448 rispetto a ieri), 86458 in provincia di Chieti (+662), 71947 in provincia di Pescara (+467), 78151 in provincia di Teramo (+559), 6658 fuori regione (+8) e 1577 (+76) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi:

Potrebbe interessarti anche:

Articoli più letti