30.8 C
Rome
lunedì, Agosto 8, 2022

Ucraina, ambasciata Russia: “Migliaia di italiani ci sostengono, grazie di cuore amici”

ULTIM'ORAUcraina, ambasciata Russia: "Migliaia di italiani ci sostengono, grazie di cuore amici"

(Adnkronos) – “Cari amici della Russia in Italia! Ogni giorno la nostra ambasciata riceve migliaia di messaggi con sincere e parole di sostegno e solidarietà. Esprimiamo la nostra viva gratitudine a tutti i cittadini italiani, che, nonostante la valanga di propaganda antirussa, di fake news e di palesi falsificazioni diffuse da alcuni media occidentali, manifestano sincera preoccupazione per i destini del nostro paese, per il futuro delle relazioni russo-italiane”. E’ l’incipit di un post pubblicato su Facebook dall’ambasciata della Federazione Russa in Italia, che in poche ore ha raggiunto quasi 6mila 500 like e oltre 2mila 200 commenti.  

“Condividiamo la vostra indignazione per vari tentativi di ‘cancellare’ la Russia e di seminare rancore tra noi: Russia e italiani”, scrive l’ambasciata. Che ringrazia tutti coloro che hanno espresso, a vari livelli, il loro sostegno: “Grazie di cuore a tutti voi: professori e studenti, giornalisti, scrittori, sacerdoti, rappresentanti di forze politiche e associazioni culturali, imprenditori, avvocati, medici, architetti, rappresentanti del mondo della scienza, dell’arte dello sport, nonché tantissimi altri comuni cittadini italiani. Il nostro popolo ha attraversato molte prove difficili nella sua storia”.  

“Supereremo anche le attuali avversità. ‘Le crisi vanno e vengono, ma gli interessi nazionali restano’ -aggiunge il post- I russi e gli italiani hanno molte affinità. Crediamo che le relazioni tradizionalmente amichevoli tra i nostri paesi abbiano delle prospettive per ulteriore sviluppo e cooperazione. Con rispetto e gratitudine, l’ambasciata della Federazione Russa nella Repubblica italiana”. Il post è accompagnato dalla fotografia delle due bandiere, quella russa e quella italiana, che sventolano una affianco all’altra. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi:

Potrebbe interessarti anche:

Articoli più letti