30.8 C
Rome
lunedì, Agosto 8, 2022

Muover-Si

Il progetto dell’Eps, “MSP Italia”, mirato a stimolare l’attenzione sull’attività sportiva che, attraverso una sana pratica e buone abitudini, migliorano salute e benessere, con uno sguardo sempre, alle persone con disabilità motoria, è ormai, in fase di ultimazione. Il progetto nazionale, è stato realizzato con un finanziamento concesso dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali per l’anno 2018, ricadente sul Fondo per il finanziamento di progetti e attività di interesse generale nel terzo settore di cui all’art. 72 del Decreto Legislativo n. 117/2017. Tale progettualità, come tutte le attività, ha avuto un ritardo e poi un fermo, dovuto alla pandemia mondiale ed è rivolto al termine, in questi giorni; fra le ultime tappe, quella resa in Pontecagnano Faiano, nel parcheggio “Centola” nei gg. 01/02.06.2021.

Nella tappa dei Picentini, organizzata da Vincenzo Spinelli, Presidente della ASD Disabili “Crazy Ghosts Wheelchair Basket, erano presenti diversi rappresentanti istituzionali e volti riconoscibili, del mondo politico e sportivo. Fra questi: L’On. vicecapogruppo del PD alla Camera dei Deputati, Piero De Luca; il Consigliere Regionale, Andrea Volpe; il Sindaco cittadino, ospitante, Giuseppe Lanzara, con il suo Assessore allo Sport, Gaetano Nappo; il Sindaco della Città e Capoluogo Provinciale, Vincenzo Napoli; il Presidente del CIP Regionale, Carmine Mellone; il neo Presidente della FiJLKAM Regionale, Antonio Bracciante; il Fiduciario Locale della Città picentina, Luigi Di Maio; l’addetto stampa regionale, Giuseppe D’Ascoli; i partner MSP Italia; il Presidente della Federazione Italiana Pallacanestro in Carrozzina; rappresentanti della ADA Salerno; della Polisportiva Popilia; della Handball 00; molti altri.

Erano presenti, anche i rappresentanti del similare progetto Europeo di inclusione “Fall To Play”, Vincenzo Guzzo e Gerardina Caputo.

Questo evento, itinerante che, ha toccato e coinvolto, le Regioni italiane, nasce dalle seguenti riflessioni: 1) lo sport contribuisce in maniera determinante al benessere della persona; 2) lo sport è uno degli strumenti più efficaci per la riduzione delle ineguaglianze sociali, di cui spesso soffrono i soggetti che vivono in condizioni di fragilità o di marginalità; 3) l’art. 30 della Convenzione ONU sui diritti dei disabili stabilisce che lo Stato “deve incoraggiare e promuovere la partecipazione più estesa possibile delle persone con disabilità alle attività; 4) tuttavia, ancora oggi, esistono diversi ostacoli, di varia natura, che impediscono la partecipazione attiva della maggior parte dei disabili alle attività sportive e, di conseguenza, alla loro piena interazione sociale; 5) solo il 15% delle persone con disabilità pratica sport.

Peccato, l’assenza del Campione Italiano, di Distensione su Panca della FIPE, Gerardo Valentino Acito, all’epoca, in forza alla APD Bu Sen Salerno, sarebbe stato piacevole, sentire anche la sua voce di Atleta Paralimpico, oltre alla pluri medagliata ed paralimpionica, Clara Podda (nuoto – dove detiene anche un primato nei 50 mt, dorso -,  scherma, tennistavolo – classe 2).

La manifestazione, svoltasi in due giornate separate, ha visto l’esibizione di diverse Atlete e, la partecipazione, di numeroso pubblico, soprattutto bambini, accorso incuriosito. Lo Sport, non si ferma e rilancia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi:

Potrebbe interessarti anche:

Articoli più letti