Lo sviluppo sostenibile

0
345

La sostenibilità è in sostanza un modello di vita che punta a preservare le risorse attuali per le generazioni future, sia ambientali che non, affinché possano essere utilizzate anche in futuro allo stesso modo di quella attuale. Difatti la sostenibilità è ambientale ma anche economica e sociale.

Quando parliamo di sostenibilità parliamo di fonti rinnovabili e materiali ecocompatibili ma parliamo anche di finanza etica, di responsabilità sociale delle imprese, di turismo sostenibile, agricoltura sostenibile e così via.

L’obiettivo, dunque, è di mantenere uno sviluppo economico compatibile con l’equità sociale e gli ecosistemi (ecocompatibilità), operante quindi in regime di equilibrio ambientale.

La sostenibilità è sicuramente una cultura di vita ma è, anzi può e deve essere opportunità di business.

Non vi è dubbio, infatti, che c’è la possibilità di sviluppare attività e servizi improntati a questa cultura proprio negli ambiti di cui abbiamo parlato sopra (green finanza mobilità etc etc)

Molti di questi servizi possono avere anche un’elevata valenza sociale, pensiamo soprattutto a quelli per il turismo per disabili o i meno abbienti.

Evidentemente, questo ragionamento vale per tutte le organizzazioni oltre che per le imprese, ma assume una particolare rilevanza in quelle pubbliche e destinate al no profit dove è evidente che la connotazione di sostenibilità è quasi “naturale”.

In merito, proprio riferendoci al no profit, le formule imprenditoriali con cui portare avanti tali attività sono molteplici, in alcuni casi va bene sviluppare tali attività con le forme societarie classiche (srl, sas..) in altri casi assume particolare valenza invece farli con la formula della cooperativa sociale, sia di tipo A che di tipo B.

In alcune zone addirittura questi servizi vengono sviluppati in forma aggregata attraverso più Comuni con lo strumento dell’Unione dei Comuni (servizi sociali, trasporti etc) attraverso società o cooperative organizzate dall’Unione stessa nell’ottica della piena compartecipazione tra pubblico e privato. Di sostenibilità e di sviluppo economico sostenibile ne parlo in maniera ampia nel mio ebook “Sviluppo Sostenibile l’unica crescita futura possibile” edito da Lulu.com a giugno 2019 dove, partendo dalla definizione di sostenibilità e di sviluppo sostenibile, ripercorro le varie tappe, da Kyoto a Parigi ad Agenda 2030, che dovrebbero garantire nel futuro l’attuazione di questo nuovo modello di vita e di visione di crescita economica del pianeta.

Previous articleSport e Statuti.. Sport e regolamenti..
Next articleLo Sport, al palo.
Giovanni Moccia
Nato a Salerno nel 1967, laureato in Economia Aziendale presso l’Università degli Studi di Salerno con una tesi sperimentale sul Diritto Tributario Internazionale. Assistente presso la stessa cattedra negli anni 1994-1995. Dal 1995 ceo di MOCCIA CONSULENZE. Animatore in Campania di Sportelli per la Creazione d’impresa. Da febbraio 2011 è Presidente e co-fondatore di Centro Studi di Ricerche Economiche e Sociali Mondi Sostenibili.Dal 2015 co- fondatore della piattaforma di e-learning e di formazione frontale Exit Strategy. Dal 2020 co-founder della piattaforma naturalmentetipico.it per la valorizzazione dei prodotti tipici campani sui mercati esteri. Organizzatore e/o relatore di seminari sui temi della creazione d’impresa e della sostenibilità, è “giornalista” per diletto in quanto scrive per giornali, cartacei, on line e talvolta ospite di programmi radiotelevisivi nonché co- conduttore del programma Che Impresa! Su Radio Ponte Re-Generation.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.