Germania scivola in recessione: pil negativo per 2 trimestri

0
138

(Adnkronos) – L’economia tedesca è scivolata in recessione durante l’inverno, con il prodotto interno lordo in calo dello 0,3% nei primi tre mesi dell’anno rispetto al trimestre precedente. Lo comunica l’Ufficio federale di statistica Destatis. In una prima stima, l’autorità aveva ipotizzato ancora una stagnazione dell’andamento economico per il primo trimestre. “Dopo che il pil era già scivolato in territorio negativo alla fine del 2022, l’economia tedesca ha così registrato due trimestri negativi di fila”, afferma Ruth Brand, presidente di Destatis.  

Se la produzione economica diminuisce per due trimestri consecutivi, gli economisti parlano di recessione tecnica. Ciò non significa, tuttavia, che l’intero anno sia negativo. Grazie soprattutto a un inverno mite in Germania, non si sono verificati gli scenari peggiori, come una carenza di gas, che avrebbe lasciato profonde cicatrici sull’economia. I consumi privati ​​non sono riusciti a sostenere l’economia a fronte di alti tassi di inflazione. 

Secondo i nuovi dati, nel primo trimestre del 2023 le economie domestiche private hanno speso meno per cibo e bevande, abbigliamento, scarpe e arredamento rispetto al trimestre precedente. Per i consumatori, l’elevata inflazione è una sfida in quanto erode il loro potere d’acquisto, poiché le persone possono permettersi di meno con ogni euro. Sebbene la tendenza al rialzo dei prezzi si sia recentemente indebolita, il tasso annuo di inflazione del 7,2% registrato ad aprile era ancora relativamente elevato. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.