30.8 C
Rome
lunedì, Agosto 8, 2022

EAU annuncia il premio Global FoodTech Challenge da 2 milioni di dollari per attrarre soluzioni agrotecnologiche all’avanguardia

IMMEDIAPRESSEAU annuncia il premio Global FoodTech Challenge da 2 milioni di dollari per attrarre soluzioni agrotecnologiche all'avanguardia

(Adnkronos) – DUBAI, Emirati Arabi Uniti, 4 aprile 2022 /PRNewswire/ — La seconda edizione della Global FoodTech Challenge, che si propone di scoprire la prossima ondata di innovazioni tecnologiche sul punto di trasformare le pratiche agricole tradizionali, in modo efficiente e sostenibile, è stata lanciata in occasione dell’EXPO2020 di Dubai e oggi svela l’importo complessivo del premio della competizione pari a 2 milioni di dollari.  

 

Mirato alle start-up in fase iniziale, che spaziano dai team di ricerca universitari internazionali ai singoli imprenditori e alle piccole imprese, il concorso è riservato alle innovazioni legate a due percorsi fondamentali: la “produzione alimentare” per soddisfare la disponibilità e l’abbondanza di cibo ed esplorare le alternative ricche di nutrienti di “nuova generazione” e la “perdita e lo spreco di cibo” per garantire la sostenibilità lungo tutta la catena di approvvigionamento alimentare e il pianeta in generale. 

Con un premio complessivo di fino a 2 milioni di USD, ai vincitori sarà offerta l’opportunità di scalare il loro modello di business all’interno degli EAU, supportati da ricerca e sviluppo, accelerazione delle start-up, incentivi commerciali e mentoring per adottare concetti vincenti dal laboratorio al mercato. Le richieste di partecipazione vengono incoraggiate da tutto il mondo, con una priorità per le nazioni focalizzate nel settore agrotecnologico.  

La FoodTech Challenge è organizzata dal ministero degli EAU per il cambiamento climatico e l’ambiente e Tamkeen, un’entità di Abu Dhabi che collabora con le principali istituzioni locali e internazionali per realizzare progetti che arricchiscono il paesaggio sociale, culturale e educativo degli EAU. Per questa edizione del concorso, a loro si unisce ASPIRE, il pilastro di gestione del programma di Advanced Technology Research Council (ATRC), che supervisiona i finanziamenti di R&S relativi alla tecnologia per Abu Dhabi e gli EAU a livello più ampio. Ogni percorso è supportato anche da un champion locale, con ADQ e Silal come partner del percorso per l’incremento della produzione alimentare, e Emirates Foundation come partner del percorso per la riduzione delle perdite e degli sprechi alimentari.   

Commentando il lancio, Sua Eccellenza Mariam Almheiri, Ministro del cambiamento climatico e dell’ambiente, ha dichiarato: “L’importanza della sicurezza alimentare non è mai stata più pertinente, con le sfide della catena di approvvigionamento e il cambiamento climatico che sconvolgono il mondo come lo conosciamo. La pressione è rivolta a ripensare il cibo per il futuro, a ripensare le pratiche agricole resilienti e a sfruttare il meglio dei progressi tecnologici in tal senso. La FoodTech Challenge ci avvicina alla ricerca di alcune di queste soluzioni, riconoscendo il ruolo fondamentale che l’innovazione deve svolgere nell’affrontare le nostre sfide condivise”.  

Rima Al Mokarrab, Presidente di Tamkeen, ha aggiunto: “Per rispondere alle ambizioni a lungo termine e di vasta portata degli EAU in materia di sicurezza alimentare, sono necessari approcci audaci che promuovono idee creative, nuovi modelli e un ampio coordinamento con l’ecosistema agrotecnologico globale. La FoodTech Challenge riunisce un potente consorzio di partner multi-settore che promuovono il progresso, supportando soluzioni sostenibili, tecnologiche e commercializzabili che prosperino qui negli EAU”. 

Con particolare attenzione alle tecnologie all’avanguardia, Sua Eccellenza Faisal Al Bannai, Segretario generale di ATRC, ha dichiarato: “Gli EAU sono uno dei luoghi più entusiasmanti al mondo in questo momento per quanto riguarda l’innovazione e lo sfruttamento del potere della tecnologia all’avanguardia per contribuire a trovare le risposte ad alcuni dei problemi più pressanti della società. La FoodTech Challenge ne è un altro fantastico esempio, con gli EAU che ospitano le menti più brillanti del pianeta che si riuniscono per collaborare, esplorare e superare i limiti dell’agrotecnologia.” 

La competizione è inoltre supportata da Abu Dhabi Global Market, Abu Dhabi Resident Office, The Catalyst Accelerator e Khalifa Fund for Enterprise Development.  

Le candidature per la competizione resteranno aperte fino a giugno, quando i candidati verranno inseriti in un elenco ristretto e i 10 team principali avranno l’opportunità di presentare i loro casi aziendali alla Awarding Ceremony che si terrà a novembre. I partecipanti possono inviare le proprie richieste di partecipazione all’indirizzo www.foodtechchallenge.com.   

La prima edizione della FoodTech Challenge ha ricevuto 437 candidature provenienti da 68 Paesi e i vincitori sono stati proclamati da Australia, Arabia Saudita, EAU e Regno Unito. 

Logo – https://mma.prnewswire.com/media/1777878/FoodTech_Challenge_Logo.jpg
 

  

  

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi:

Potrebbe interessarti anche:

Articoli più letti