Sostenibilità: H&M triplica la percentuale di materie prime riciclate

0
132

(Adnkronos) – Nel 2021 H&M triplica la percentuale di materie prime riciclate nella composizione dei capi, passando dal 5,8% al 17,9%, in linea con l’obiettivo di raggiungere il 30% nel 2025. Ad oggi l’80% delle materie prime utilizzate nei prodotti è riciclata o proveniente da fonti più sostenibili. E’ quanto emerge dal Sustainability Report 2021 di H&M Group disponibile online. “H&M group è impegnato in un percorso verso un business circolare, sono orgogliosa dei risultati raggiunti nel 2021. La domanda di prodotti sostenibili a prezzi accessibili è destinata a crescere, e la nostra offerta è ben posizionata rispetto a queste aspettative, afferma Helena Helmersson, ceo di H&M group. 

Quanto agli obiettivi per il clima, il gruppo si impegna a raggiungere zero emissioni nette entro il 2040, riducendo le emissioni assolute del 56% entro il 2030. Per raggiungere questo traguardo l’azienda ha deciso di non inserire nella supply chain nuovi fornitori che generano energia attraverso caldaie industriali a carbone. Una decisione in linea con l’obiettivo di lungo periodo di eliminare totalmente il carbone dalla catena produttiva.  

Nel 2021 è stato lanciato ‘Circulator’, uno strumento di design circolare, che punta a creare solo prodotti ‘designed for circularity’, progettati per essere circolari, entro il 2025. E non solo. Il gruppo ha introdotto nuovi modelli di business circolari come la piattaforma di vendita secondhand Sellpy estesa a 22 nuovi mercati in Europa.