30.8 C
Rome
lunedì, Agosto 8, 2022

Cosmetica, torna Cosmoprof Worldwide Bologna

ULTIM'ORACosmetica, torna Cosmoprof Worldwide Bologna

(Adnkronos) – Dopo due anni di attesa l’industria cosmetica può prepararsi per la 53ima edizione di Cosmoprof Worldwide Bologna, in programma dal 28 aprile al 2 maggio 2022 a Bologna. Un’edizione in continuità con gli anni precedenti, nonostante le complicazioni legate allo scenario internazionale. Oltre 2.700 aziende da 70 paesi, disposte in oltre 30 padiglioni, saranno presenti per ritrovare gli operatori e lanciare le ultime collezioni. Saranno 26 le collettive nazionali, con piccole e medie imprese pronte a raccontare il meglio della produzione cosmetica in Belgio, Brasile, Cina, Corea del Sud, Ecuador, Francia, Germania, Giappone, Grecia, Indonesia, Irlanda, Israele, Lettonia, Mongolia, Polonia, Repubblica Ceca, Spagna, Svezia, Turchia, Uk e Usa. 

Al netto delle difficoltà e delle assenze da Cina e Taiwan per le restrizioni anti-covid ancora in vigore, e da Russia e Ucraina in conseguenza della guerra scoppiata nelle scorse settimane, Cosmoprof registra il 30% di espositori presenti per la prima volta, o che tornano a Bologna dopo qualche anno di assenza, piacevolmente colpiti dalla capacità della manifestazione di rinnovarsi e adattarsi ai nuovi tool di business. Un dato rassicurante, a dimostrazione del prestigio della manifestazione e del suo ruolo di osservatorio del naturale rinnovamento dell’offerta cosmetica globale. È grazie alla sua capacità di adattamento costante che Cosmoprof Worldwide Bologna ha già raccolto ad oggi la conferma di partecipazione di buyer da più di 90 paesi. 

“Dopo due anni di stop delle attività fieristiche in presenza, l’edizione 2022 di Cosmoprof Worldwide Bologna è un segnale di ottimismo e fiducia nella capacità di ripartenza dell’industria”, dichiara Gianpiero Calzolari, Presidente di BolognaFiere.  

“In linea con i protocolli di sicurezza, produttori, aziende e operatori da tutto il mondo potranno tornare alle tradizionali attività di business, traendo ispirazione dai trend di consumo per rilanciarsi sul mercato. È questo il ruolo che le fiere devono tornare a svolgere, perché è tra i corridoi delle nostre manifestazioni che la dialettica tra domanda e offerta trova la sua migliore espressione. Per questo – sottolinea – sono state fondamentali le attività di promozione e supporto del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e di Ice – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane. L’istituzione di corridoi speciali per le trasferte degli operatori e il riconoscimento della validità di vaccini diversi da quelli approvati dall’Ema sono la risposta alle necessità evidenziate da Aefi, l’associazione di riferimento delle fiere italiane”.  

Inoltre, rileva, “grazie ai fondi previsti per il piano straordinario di promozione del Made in Italy, abbiamo organizzato un programma di ospitalità e servizi specifici per player selezionati. Continueremo a lavorare con le istituzioni per far fronte alle complessità dello scenario globale e accompagnare il nostro sistema industriale nel suo percorso di rilancio; nel frattempo ci prepariamo a riaccogliere a Bologna i leader dell’industria cosmetica, con la professionalità e la qualità dei servizi che hanno reso il format Cosmoprof un’eccellenza italiana nel mondo”. 

“Il 2021 è stato un anno record per l’export italiano che ha registrato una crescita del 7,5% sul 2019; tuttavia, il momento è di profondo dolore per la tragedia umanitaria in corso, e di preoccupazione per la portata di questi eventi per i quali auspico una pronta risoluzione”, afferma Carlo Ferro, Presidente di Ice Agenzia. “La cosmetica ha fatto un passo importante nel 2021, un’accelerazione di 13 punti percentuali, anche se non ha ancora recuperato i livelli pre-covid. Ragione in più perché il Sistema Paese acceleri, come sta facendo, l’azione di supporto. Come Ice, abbiamo messo in campo 19 nuove azioni con focus su pmi, innovazione, digitale, sostenibilità e formazione. Per il settore della cosmetica, abbiamo, tra l’altro, portato 309 aziende sulle 33 vetrine del Made In Italy con le quali abbiamo accordi. E, nello specifico di Cosmoprof, mi piace ricordare lo start up corner, che porterà sei giovani imprese al centro della fiera, e i 250 operatori esteri che accompagneremo a Bologna da 41 paesi. Voglio ringraziare BolognaFiere e Cosmetica Italia per aver reso Cosmoprof una delle fiere italiane più internazionali; i risultati sono evidenti e Ice Agenzia è proud partner in questo percorso. In bocca al lupo ad aziende e organizzatori per questa edizione di Cosmoprof!”. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi:

Potrebbe interessarti anche:

Articoli più letti