19.3 C
Rome
mercoledì, Agosto 10, 2022

Arval Connect, soluzione per aiutare clienti a controllare costi flotta

ECONOMIA E SOSTENIBILITÀSOSTENIBILITÀArval Connect, soluzione per aiutare clienti a controllare costi flotta

(Adnkronos) – Arval lancia Arval Connect, una soluzione per aiutare i clienti a controllare al meglio i costi della flotta e accelerare la transizione energetica. Arval Connect è una piattaforma telematica che raccoglie i dati di viaggio e del veicolo, mettendoli a disposizione sia dei driver che dei Fleet Manager. Con un team interno di esperti, Arval ha investito nella telematica nel corso degli ultimi dieci anni e oggi conta 400mila veicoli connessi nella propria flotta. Arval Connect è attivo oggi in 22 Paesi. 

Nell’ambito della strategia Arval Beyond, Arval ha annunciato l’ambizioso obiettivo di raggiungere 1,5 milioni di veicoli connessi entro la fine del 2025, pari al 75% della flotta noleggiata. Oggi, Arval Italia conta più di 200mila veicoli connessi, pari a oltre l’80% della sua flotta totale. Arval Connect offre una navigazione incentrata sui vantaggi per il cliente ed è costruita sulla base della loro esperienza e delle loro esigenze, un accesso facile e veloce alle informazioni più rilevanti e una nuova sezione dedicata alla transizione energetica.  

Concretamente, con Arval Connect, i clienti avranno a disposizione uno strumento utile a: ottimizzare il loro total cost of ownership (Tco), ad esempio identificando le leve per ridurre il consumo di carburante (fino al 16% di risparmio); avere una flotta più sicura e sostenibile, fornendo un profilo personalizzato del comportamento di guida e promuovendo la sicurezza stradale (fino al 25% di riduzione degli incidenti), analizzando le opportunità di elettrificazione e riducendo le emissioni di CO2; usufruire di una flotta più efficiente, offrendo la possibilità di assegnare incarichi urgenti, ottimizzando i percorsi e i tempi. 

Per rispondere alle aspettative dei clienti, Arval Connect sarà offerto con due pacchetti: Essential Connect (senza geolocalizzazione) per risparmiare sui costi della flotta e andare incontro agli obiettivi di Corporate Social Responsibility; Ultimate Connect (con geolocalizzazione) per rendere la flotta più efficiente. 

Con l’obiettivo di aumentare la guida sicura ed eco-consapevole, ridurre il numero di incidenti stradali e aiutare i clienti a risparmiare, Arval va ancora oltre collegando i dati sul comportamento di guida con la gestione del rischio. I clienti Arval in Gran Bretagna e Italia saranno i primi a beneficiare di questi due nuovi servizi pilota: un servizio ‘Connected insured rental’ rivolto alle aziende che fornirà uno sconto sul noleggio in base alla storia di guida del driver, quando il veicolo è assicurato da Arval; un programma ‘Connected Drivers – Pay How You Drive’ per supportare i clienti privati nel migliorare i loro punteggi legati a una guida sicura ed ecologica con una serie di consigli personalizzati e incentivi economici. 

“In un momento in cui le aziende stanno monitorando con attenzione le emissioni di CO2 e la flotta, la nostra missione è aiutare i nostri clienti a raggiungere i loro obiettivi attraverso una mobilità più intelligente. Con Arval Connect, forniamo loro uno strumento di consulenza sul noleggio che prevede vantaggi tangibili e la possibilità di prendere decisioni migliori. In combinazione con i servizi assicurativi, offriamo un approccio innovativo per incoraggiare una guida sicura ed eco-consapevole”, commenta Alain Van Groenendael, presidente e Ceo di Arval.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi:

Potrebbe interessarti anche:

Articoli più letti