30.8 C
Rome
lunedì, Agosto 8, 2022

Imprese, in classifica ‘Best Workplaces Italia 2022’ Bristol Myers Squibb è settima

LAVOROImprese, in classifica 'Best Workplaces Italia 2022' Bristol Myers Squibb è settima

(Adnkronos) –
Bristol Myers Squibb è tra le migliori aziende in cui lavorare in italia nella classifica ‘Best Workplaces Italia 2022’, stilata da Great Place to Work®, che premia e celebra le realtà che hanno saputo mettere al primo posto il benessere dei propri collaboratori. Bristol Myers Squibb si colloca in settima posizione nella categoria delle aziende più grandi, con oltre 500 dipendenti. Le 60 organizzazioni premiate, su 210 analizzate, rappresentano l’eccellenza degli ambienti di lavoro in Italia dal punto di vista della cultura aziendale e del benessere organizzativo. Lo studio è durato un anno ed è stato condotto ascoltando le opinioni di oltre 94.000 collaboratori riguardo al proprio ambiente di lavoro. 

“Siamo molto orgogliosi del risultato ottenuto, che sottolinea l’impegno a favore dei nostri dipendenti”, afferma Emma Charles, general manager Bristol Myers Squibb Italia. “Ringrazio tutta l’organizzazione BMS Italia che ha valutato così positivamente l’azienda e ci ha permesso di ottenere questo riconoscimento significativo. Siamo consapevoli che le persone sono il motore del nostro successo e per questo incoraggiamo un ambiente di lavoro stimolante e innovativo orientato allo sviluppo personale e professionale”, continua.  

“In Bristol Myers Squibb siamo ispirati da un’unica visione: trasformare la vita dei pazienti attraverso la scienza. Abbiamo una storia di eccellenza scientifica, focalizzata nella ricerca e sviluppo di terapie all’avanguardia in oncologia, ematologia, immunologia e cardiovascolare. Siamo guidati da principi di integrità, etica e trasparenza affinché i pazienti, la comunità scientifica, i dipendenti, la collettività e le istituzioni possano beneficiare del nostro operato”, si legge ancora nella nota.  

“Vogliamo continuare ad essere tra le migliori aziende in cui lavorare per attrarre e trattenere i nostri talenti -spiega Elinora Pisanti, direttore human resources Bristol Myers Squibb Italia- in Bristol Myers Squibb incoraggiamo una cultura orientata a perseguire idee innovative e che abbraccia punti di vista differenti per accrescere la qualità delle nostre decisioni. Sosteniamo le pari opportunità, le nostre Policy sono gender neutral e un esempio concreto è la composizione del nostro leadership team, in cui il numero dei direttori donne è bilanciato con quello degli uomini. Da tempo -conclude Pisanti- promuoviamo iniziative per conciliare impegni di lavoro e vita privata, con un modello culturale ispirato alla flessibilità. Offriamo inoltre diversi benefici attraverso un piano di flexible benefit a disposizione dei nostri dipendenti e dei loro familiari”. 

+ posts
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi:

Potrebbe interessarti anche:

Articoli più letti