14.5 C
Rome
sabato, Ottobre 1, 2022

Salvini: “Sanzioni arricchiscono Russia”

ULTIM'ORASalvini: "Sanzioni arricchiscono Russia"

(Adnkronos) – “Con le sanzioni la Russia si sta arricchendo, con le sanzioni stiamo ottenendo l’esatto contrario di ciò che era stato previsto: la Russia si sta arricchendo e le famiglie italiane si stanno impoverendo”. Lo ha detto il segretario della Lega Matteo Salvini a “Controcorrente” su Rete4. “L’Europa ha deciso le sanzioni, quindi è un dovere dell’Europa proteggere i lavoratori, i pensionati e le famiglie italiane. Occorre un intervento adesso, non a ottobre”.  

Sul fronte interno, Salvini vorrebbe un medico a guidare il ministero della Salute, se il centrodestra vincesse le elezioni e fosse chiamato a guidare il Paese. “Un medico, non uno Speranza qualsiasi”, come ministro della Salute, ha dichiarato in prima battuta. 

“Un medico che sia equilibrato – ha aggiunto – perché il diritto alla vita viene prima di tutto. A proposito di diritto alla vita mi chiedo cosa significhi obbligare ancora le persone a indossare la mascherina sui treni. Mancano i medici e io per questo mi domando cosa aspettiamo a rimettere in servizio, a restituire lo stipendio ai medici che sono stati espulsi?”. 

“Come ministro della Salute vorrei un medico – ha insistito il leader della Lega – Un’idea ce l’ho però non voglio rovinare la vita a qualcuno il venerdì sera… penso a un preside di facoltà, un primario, che si occupi di bambini… penso potrebbe essere un grande ministro. Con tanti saluti a Speranza a alla Lamorgese e compagnia bella. Prima però bisogna aspettare il voto degli italiani e vincere le elezioni”. 

“Nel programma di centrodestra non c’è nessun blocco navale. Non c’è bisogno di fare la battaglia navale o schierare i sommergibili. Ci sono i decreti sicurezza che hanno già funzionato. Basta reintrodurli, perché hanno funzionato e con i quali avevamo sostanzialmente azzerato gli sbarchi degli immigrati clandestini che, invece, in queste ore si stanno ripetendo a migliaia”, ha affermato. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi:

Potrebbe interessarti anche:

Articoli più letti