14.6 C
Rome
venerdì, Agosto 19, 2022

Menopausa: grazie a un percorso integrato mente-corpo, la psicologia estetica è il miglior alleato per rafforzare la propria austostima e guadagnare una corretta percezione di sé durante questa fase della vita

IMMEDIAPRESSMenopausa: grazie a un percorso integrato mente-corpo, la psicologia estetica è il miglior alleato per rafforzare la propria austostima e guadagnare una corretta percezione di sé durante questa fase...

(Adnkronos) – Susanna Grassi, psicologa estetica: “La menopausa va affrontata con un approccio multidisciplinare, che integri strumenti di supporto psicologico a trattamenti volti a migliorare il proprio aspetto estetico. Fondamentale riconoscersi nel proprio corpo anche in questa fase della vita” 

Milano, 12 luglio 2022 – Nell’epoca della giovinezza a tutti i costi, parlare liberamente di menopausa può apparire come un gesto quantomeno coraggioso. Per raccontare la menopausa è quasi scontato l’utilizzo d isinonimi e perifrasi: si va dal “cambiamento” al “momento critico” a slogan come “50 is the new 30”.  

“La verità è che non c’è niente di più naturale della menopausa, nonostante i tabù, i falsi miti e le pressioni sociali che pesano su questa fase della vita. La menopausa non è altro che l’inizio di un nuovo capitolo, un po’ come lo è l’adolescenza. E come ogni momento di passaggio porta con sé una trasformazione, che implica la necessità di essere affrontata con consapevolezza e con i giusti strumenti”, spiega Susanna Grassi, psicologa esperta in psicologa estetica con un’approfondita expertise nel sostegno psicologico
alle donne in menopausa e in perimenopausa 

Un rapporto della società californiana di ricerche di mercato e consulenza Grand View Research dello scorso anno, prevedeva che il mercato della menopausa varrà $ 22,7 miliardi (£ 16,4 miliardi) entro il 2028, con un CAGR stimato (tasso di crescita annuale composto) del 5,7% nei prossimi sette anni. 

Nonostante la chiara richiesta proveniente dalle donne di tutto il mondo per l’accesso a prodotti, tecnologie, trattamenti e servizi medici al fine di poter gestire i sintomi fisici, mentali ed emotivi di questo periodo della vita, la maggior parte è tuttora lasciata sola nella ricerca di aiuto, o in molti casi, il consiglio è quello di “tenere duro e andare avanti”. 

Il segmento degli integratori alimentari (che comprende sia prodotti ormonali che non ormonali per alleviare sintomi tra cui vampate di calore, sudorazione notturna, sbalzi d’umore e insonnia) ha rappresentato finora una quota di entrate superiore al 90% del mercato della menopausa nel 2020, e si prevede che lo dominerà entro il 2028. Questi risultati indicano un enorme potenziale per i terapisti così come per i professionisti della medicina estetica, per non parlare del fatto che l’Europa rappresenta la seconda quota di mercato al mondo in questo campo. 

Per questo, sottolinea la Grassi, “Non possiamo ignorare i cambiamenti organici, anatomici e funzionali nelle donne durante questa fase della loro vita, e come reagiscono durante la transizione della menopausa, emotivamente, fisicamente ed esteticamente”. 

Durante questa fase la maggior parte delle pazienti sperimenta uno squilibrio ormonale che va ad influire sui cambiamenti della pelle, dei capelli e del corpo. “In qualità di professionista ritengo sia necessario adattare il proprio approccio psicologico se necessario integrandolo anche con trattamenti estetici per ottenere risultati positivi. Per questo ho ideato un protocollo, chiamato Senti Nutri Ama, che aiuta la paziente e recuperare le proprie capacità sensoriali e percettive, a sviluppare strategie comportamentali che nutrono il benessere psicofisico e l’autostima e a riattivare la luce ha dentro di sé facendone un dono per sé stessa e per gli altri ”, specifica la psicologa. 

Uno studio del 2021 sulla salute delle donne realizzato dall’Università del Massachusetts ha scoperto che tra l’attrattiva personale e le lamentele sul climaterio esiste una forte correlazione. Le donne che si consideravano attraenti e che erano soddisfatte del proprio aspetto fisico presentavano il minor numero di sintomi correlati alla menopausa. D’altra parte, le donne che non si consideravano attraenti e che si dichiaravano insoddisfatte del proprio corpo mostravano il maggior numero di sintomi della menopausa. Secondo lo studio firmato Schultz-Zehden, la sicurezza di sé e una buona immagine corporea contribuiscono più di ogni altra cosa al benessere di una donna e potrebbero probabilmente essere considerati fattori protettivi durante la menopausa. 

“Il primo passo è quello di scuotere le barriere del pregiudizio e dello stigma sociale che solitamente si abbattono nei confronti di chi si dimostra interessato alla bellezza e all’attenzione verso la propria immagine. Perché mai la cura di sé e del proprio aspetto – che in una dimensione sana porta solo benessere, obiettivo finale al quale tutti quanti tendiamo – dev’essere giudicato come qualcosa di tendenzialmente frivolo e superficiale?”, si interroga la dottoressa Grassi. 

Attraverso pratiche integrate mente-corpo, la psicologia estetica ci educa ad una bellezza sana, mettendo in atto strategie percettive e comportamentali che nutrono la propria autostima e giovano all’anima. 

“Che si tratti di un semplice cambio di look, di un programma restaurativo in palestra, di un ritocchino mini-invasivo o di procedure più importanti messe a punto dagli specialisti dell’estetica, ho sperimentato come la ricerca della bellezza debba necessariamente partire dalla consapevolezza del bisogno di migliorare sé stesse. Dalla voglia naturale di sentirsi in sintonia con il proprio corpo e la propria identità”, conclude la psicologa. 

Se si ha intenzione di iniziare un qualsiasi protocollo di miglioramento estetico, è quindi consigliabile essere affiancati dallo psicologo estetico, capace di farci lavorare sia sulla dimensione psichica dell’immagine corporea che su quella sociale e relazionale. 

Susanna Grassi è una psicologa, laureata nel 2002 presso l’Università Vita Salute San Raffaele di Milano, con una tesi sui disturbi alimentari. Iscritta all’Albo degli psicologi della Lombardia N. 23296).Negli ultimi 15 anni ha ricoperto ruoli manageriali nel campo della medicina estetica per diverse multinazionali del settore. L’esperienza e l’interazione con differenti figure professionali del settore hanno rafforzato in lei la consapevolezza della grande affinità tra la psicologia e il bisogno di bellezza, portandola a dedicarsi alla psicologia estetica. 

Per info: https://susannagrassi.it/
 

+ posts
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi:

Potrebbe interessarti anche:

Articoli più letti