15.9 C
Rome
sabato, Giugno 25, 2022

Aborto Usa, Pelosi accusa Corte Suprema e Trump

(Adnkronos) - "Questa sentenza crudele è...

Aborto Usa, Bonino: “Sentenza è richiamo anche per Italia”

(Adnkronos) - "Questa sentenza è un...

L’OCCITANE presenterà “Forgotten Perfumery Plants: Fragrance Revelation for Innovation” al World Perfumery Congress 2022

IMMEDIAPRESSL'OCCITANE presenterà "Forgotten Perfumery Plants: Fragrance Revelation for Innovation" al World Perfumery Congress 2022

(Adnkronos) – GINEVRA, 23 giugno 2022 /PRNewswire/ — Pascal Portes, che dirige la sezione R&D del reparto dedicato alle fragranze e agli ingredienti naturali presso L’OCCITANE en Provence, interverrà al World Perfumery Congress 2022, che si terrà a Miami Beach, in Florida, dal 29 giugno al 1° luglio.  Pascal Portes presenterà il progetto “Forgotten Perfumery Plants: Fragrance Revelation for Innovation” (piante per la profumeria dimenticate: rivelare le fragranze per innovare) il 30 giugno dalle 8:00 alle 8:30 (ora locale). 

Per secoli sono state usate un’infinità di piante per creare profumi, ma col tempo sono state dimenticate. Oggi queste “piante per la profumeria dimenticate” rappresentano un’interessante fonte di innovazione nello sviluppo di materie prime naturali. L’OCCITANE en Provence ha collaborato con l’Istituto di Chimica di Nizza e con il Museo internazionale della profumeria di Grasse in un progetto R&D che non solo fa rivivere il prezioso patrimonio storico ma offre anche degli approfondimenti sul legame tra il reperimento degli ingredienti e la rigenerazione della biodiversità. 

«Poiché la natura è il più grande laboratorio R&D presente sulla terra, noi di L’OCCITANE siamo come degli esploratori che partono verso terre sconosciute con un entusiasmo senza limiti, senza sapere ciò che potremo scoprire.» – Pascal Portes 

Questo incredibile progetto R&D punta a riscoprire ed esplorare le “piante per la profumeria dimenticate”, valutando la possibilità di reintrodurle tra gli ingredienti contemporanei. Sono stati studiati centinaia di libri e sono stati intervistati un gran numero di esperti. Sono stati raccolti dati riguardanti l’identità, la storia, il simbolismo, gli usi, l’odore, le proprietà medicinali e le ipotesi sul motivo per cui le piante sono state dimenticate, e con le informazioni raccolte è stato creato un database contenente oltre 800 piante per la profumeria. L’interesse di L’OCCITANE en Provence nei confronti del rispetto della biodiversità ha portato ad osservare più da vicino il biancospino e il meliloto, entrambi identificati come “piante per la profumeria dimenticate” e dotati di benefici ecologici in termini di rigenerazione della biodiversità. 

Il progetto sulle piante dimenticate è stato studiato e sviluppato da: 

P. PORTES, Laboratoires M&L, Gruppo L’OCCITANE, A.S BOUVILLE, Istituto di Chimica di Nizza, CNRS, Università Côte d’Azur e Laboratoires M&L, J.C. LHOMMET, Laboratoires M&L, Gruppo L’OCCITANE e X. FERNANDEZ, Istituto di Chimica di Nizza, CNRS, Università Côte d’Azur e K. DA FONTE, Istituto di Chimica di Nizza, CNRS, Università Côte d’Azur 

groupcommunication@loccitane.com
 

Photo – https://mma.prnewswire.com/media/1846389/LOCCITANE_2022_WPC.jpgLogo – https://mma.prnewswire.com/media/1845958/L_OCCITANE_Logo.jpg
 

  

 

+ posts

Condividi:

Potrebbe interessarti anche:

Tags:

Articoli più letti