12 C
Rome
mercoledì, Maggio 18, 2022

Truist rende noti i risultati del primo trimestre 2022

IMMEDIAPRESSTruist rende noti i risultati del primo trimestre 2022

(Adnkronos) – Primo trimestre 2022: utili GAAP pari a 1,3 miliardi di USD, o EPS diluito 0,99 USD 

Primo trimestre 2022: utili rettificati pari a 1,6 miliardi di USD, o EPS diluito 1,23 USD  

I risultati riflettono una solida crescita dei prestiti, un forte controllo delle spese e risultati ancora favorevoli sul fronte del credito  

I ricavi derivanti dalle commissioni sono stati influenzati dalla volatilità dei mercati e dall’incertezza geopolitica  

Conversione della banca principale finale completata  

CHARLOTTE, Carolina del Nord (Stati Uniti), 22 aprile 2022 /PRNewswire/ — Truist Financial Corporation (NYSE: TFC) ha reso noti oggi gli utili per il primo trimestre del 2022. 

L’utile netto disponibile per gli azionisti ordinari è stato di 1,3 miliardi di USD, relativamente stabile rispetto al primo trimestre dello scorso anno. L’utile diluito per azione ordinaria è stato di 0,99 USD, in aumento dell’1,0% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. I risultati del primo trimestre hanno prodotto una redditività media delle attività (ROA) su base annua dell’1,07%, un rendimento medio del capitale azionario ordinario (ROCE) su base annua del 9,0% e un rendimento del capitale azionario ordinario tangibile (ROTCE) su base annua del 18,6%. 

L’utile netto rettificato disponibile per gli azionisti ordinari è stato di 1,6 miliardi di USD, o 1,23 USD EPS diluito, esclusi oneri di fusione e ristrutturazione per 216 milioni di USD (166 milioni di USD al netto delle imposte), spese incrementali di esercizio relative alla fusione per 202 milioni di USD (155 milioni di USD al netto delle imposte), proventi derivanti dal rimborso di partecipazioni azionarie minoritarie per 74 milioni di USD (57 milioni di USD al netto delle imposte) in relazione all’acquisizione di determinati rapporti per servizi commerciali e perdite sulle vendite di titoli per 69 milioni di USD (53 milioni di USD al netto delle imposte). I risultati rettificati hanno fatto registrare un ROA dell’1,31% su base annua, un ROCE dell’11,1% su base annua e un ROTCE del 22,6% su base annua. L’EPS diluito rettificato è aumentato del 4,2% rispetto all’anno precedente. 

“Il primo trimestre è stato storico per Truist: abbiamo completato il nostro più grande evento di conversione, trasferendo quasi sette milioni di clienti all’ecosistema Truist e con il rebranding di oltre 6.000 filiali e sportelli bancomat passati in Truist”, ha dichiarato il Presidente e CEO Bill Rogers. “Ora operiamo ufficialmente come un unico marchio e un’unica banca per i nostri clienti. Questo risultato è stato possibile grazie alla competenza, all’impegno mirato e al duro lavoro di migliaia di colleghi, per i quali sono grato. Siamo sempre guidati dal nostro obiettivo mentre continuiamo a sostenere i nostri clienti durante la transizione e contiamo di spostare la nostra attenzione sull’eccellenza esecutiva e su una crescita mirata nel corso di quest’anno. 

“Il primo trimestre è stato positivo in termini di utili, sebbene i risultati sottostanti fossero contrastanti alla luce della volatilità dei mercati e dell’incertezza geopolitica. I nostri punti di forza in questo trimestre sono stati un margine di base in miglioramento e in ulteriore crescita da qui in poi, una rigorosa disciplina nelle spese e risultati sempre favorevoli in termini di credito. I ricavi sono stati inferiori a causa di un panorama difficile per l’investment banking e i mutui, ma restiamo fiduciosi nelle nostre prospettive, date le aspettative per tassi di interesse più elevati, il nostro modello di business diversificato e la costante disciplina nelle spese. Allo stesso tempo, riconosciamo la crescente incertezza rappresentata da una serie di rischi geopolitici ed economici. 

“Questo trimestre abbiamo continuato a perseguire il nostro obiettivo per i nostri stakeholder in molti modi, anche attraverso la presentazione di Truist One Banking, un approccio primo nel suo genere all’esperienza del conto corrente, sviluppato dal feedback diretto dei clienti. Questo nuovo approccio offre molte soluzioni richieste dai nostri clienti, tra cui nessuna commissione di scoperto, che aiuteranno un maggior numero di famiglie ad accedere ai servizi bancari tradizionali. Abbiamo annunciato l’obiettivo di raggiungere la neutralità carbonica entro il 2050, sostenendo la transizione dei nostri clienti verso un’economia a basse emissioni di carbonio; continuiamo a essere molto avanti sulla tabella di marcia per il nostro Piano di benefit per la comunità da 60 miliardi di USD. Questo è solo l’inizio per Truist, che continuerà a lavorare per creare esperienze clienti uniche che ispirano e costruiscono vite e comunità migliori”. 

Sintesi dei risultati del primo trimestre 2022  

Presentazione degli utili e riepilogo dei risultati trimestrali  

Per ascoltare in diretta la videoconferenza sugli utili del primo trimestre 2022 di Truist alle 08:00 ET di oggi, chiamare il numero 855-303-0072 e inserire il codice partecipante 100038. Durante la videoconferenza sarà usata una presentazione, disponibile sul nostro sito web all’indirizzo https://ir.truist.com/events-and-presentation. Le registrazioni della videoconferenza rimarranno disponibili per 30 giorni digitando il numero 888-203-1112 (codice di accesso 100038). 

La presentazione, che include un’appendice di riconciliazione delle comunicazioni non-GAAP, e il riepilogo dei risultati trimestrali di Truist per il primo trimestre 2022, che contiene prospetti finanziari dettagliati, sono disponibili sul sito web https://ir.truist.com/earnings. 

Informazioni su Truist  

Truist Financial Corporation è una società di servizi finanziari la cui attività persegue finalità definite e punta a ispirare e migliorare la vita delle persone e delle comunità. Truist detiene un’importante quota di mercato in molti mercati in forte crescita nel Paese. La società offre un’ampia gamma di servizi, tra cui servizi bancari al dettaglio (retail), servizi a carattere commerciale (commercial banking) e servizi dedicati alle PMI; risparmio gestito; mercati dei capitali; immobili commerciali; servizi bancari per società e istituzioni; assicurazioni; mutui; pagamenti; prestiti specializzati e gestione del patrimonio. Con sede centrale a Charlotte, nella Carolina del Nord, Truist è una delle 10 principali banche commerciali statunitensi, con attività totali pari a 544 miliardi di USD al 31 marzo 2022. Truist Bank, membro della FDIC. Maggiori informazioni sul sito web Truist.com. 

I coefficienti patrimoniali e il rendimento delle attività ponderate per il rischio sono preliminari.  

Il presente comunicato stampa contiene informazioni finanziarie e indicatori di performance determinati con metodi alternativi ai principi contabili generalmente accettati negli Stati Uniti d’America (“GAAP”). La Direzione di Truist utilizza questi indicatori “non-GAAP” nella propria analisi dei risultati della Società e dell’efficienza delle sue operazioni. La Direzione ritene che questi indicatori non-GAAP offrano una maggiore comprensione delle operazioni in corso, migliorino la confrontabilità dei risultati con i periodi precedenti e dimostrino gli effetti di oneri e ricavi significativi. La Società ritiene che un’analisi significativa della sua performance finanziaria richieda una comprensione dei fattori alla base di tale performance. La Direzione di Truist ritiene che gli investitori potrebbero trovare utili questi indicatori finanziari non-GAAP. Tali informazioni non devono essere considerate come un sostituto degli indicatori finanziari determinati in conformità ai GAAP, né sono necessariamente paragonabili a indicatori di performance non-GAAP che possono essere presentati da altre società. Di seguito si elencano gli indicatori non-GAAP utilizzati nel presente comunicato stampa: 

La Presentazione degli utili del primo trimestre del 2022 di Truist comprende un’appendice che riporta la riconciliazione di ciascuno di tali parametri non-GAAP con gli indicatori GAAP più direttamente comparabili, ed è consultabile all’indirizzo https://ir.truist.com/earnings. 

Il presente comunicato stampa contiene “dichiarazioni di natura previsionale” ai sensi del Private Securities Litigation Reform Act del 1995, in relazione alla situazione finanziaria, ai risultati operativi, ai piani aziendali e al rendimento futuro di Truist. Parole come “preannuncia”, “ritiene”, “stima”, “prevede”, “pronostica”, “intende”, “pianifica”, “programma”, “può”, “vuole”, “dovrebbe”, “vorrebbe”, “potrebbe” e altre espressioni simili servono a identificare tali dichiarazioni previsionali.  

Le dichiarazioni previsionali non si basano su fatti storici, bensì rappresentano le aspettative e le ipotesi della Direzione in merito all’attività di Truist, all’economia e ad altre condizioni future. Tali dichiarazioni implicano incertezze intrinseche, rischi e cambiamenti nelle circostanze difficili da prevedere. Di conseguenza, i risultati effettivi di Truist potrebbero differire sostanzialmente da quelli previsti dalle dichiarazioni di natura previsionale. Anche se non vi può essere alcuna garanzia che l’elenco dei rischi e delle incertezze o dei fattori di rischio sia esaustivo, tra i fattori importanti in considerazione dei quali i risultati effettivi potrebbero discostarsi in maniera sostanziale da quelli contemplati nelle dichiarazioni previsionali figurano quelli elencati in appresso, a titolo esemplificativo, oltre ai rischi e alle incertezze esaminati più in dettaglio alla parte I, punto 1A-Fattori di rischio del nostro report annuale sul Form 10K per l’esercizio conclusosi al 31 dicembre 2021 e nella successiva documentazione depositata da Truist presso la Securities and Exchange Commission:  

I lettori non devono fare indebito affidamento su tali dichiarazioni previsionali, che sono comunque riferibili solo alla data del presente comunicato. Truist non si assume alcun obbligo di rivedere o aggiornare alcuna di tali dichiarazioni previsionali, salvo ove richiesto ai sensi delle leggi e normative applicabili.  

  

  

 

+ posts

Condividi:

Potrebbe interessarti anche:

Tags:

Articoli più letti