16.1 C
Rome
lunedì, Maggio 23, 2022

Cagliari in Serie B, Salernitana salva resta in A

(Adnkronos) - Il Cagliari retrocede in...

Scudetto Milan, bus scoperto a Milano: il percorso

(Adnkronos) - Il Milan campione d'Italia...

Revisione auto, scadenza e costo: cosa succede se fatta in ritardo

ULTIM'ORARevisione auto, scadenza e costo: cosa succede se fatta in ritardo

(Adnkronos) – Revisione auto, costo e scadenza: cosa succede se viene fatta in ritardo? Fare la revisione in ritardo rispetto al termine stabilito per legge è sicuramente possibile, ma c’è il rischio che, nel frattempo, si possa incorrere in una multa salata si legge su laleggepertutti.it.  

Revisione auto: cos’è?
 

La revisione auto è un controllo periodico obbligatorio che serve per verificare che il veicolo sia in sicurezza, quanto rispetta l’ambiente e quanto consuma. 

In pratica, la revisione auto è una sorta di check-up del veicolo, un accertamento che riguarda le sue caratteristiche principali e che consente, una volta effettuato con successo, di poter circolare in sicurezza. 

Revisione auto: in cosa consiste?
 

Con la revisione le vetture vengono sottoposte a diversi test che servono a verificare alcuni parametri dell’auto, in termini di emissioni di gas inquinanti e di sicurezza per sé stessi e gli altri utenti della strada. 

La revisione serve per accertare che la vettura mantenga le condizioni di omologazione negli anni, come appena uscita dal concessionario. 

Revisione: quanto costa?
 

Il costo della revisione auto è differente a seconda del posto in cui si decide di portare il proprio veicolo per la procedura. Per la precisione, il costo della revisione auto è di: 

79,02 euro, se la revisione è effettuata presso un’officina autorizzata; 

54,95 euro, se ci si rivolge direttamente alla Motorizzazione civile. 

Revisione auto: quando si deve fare?
 

Per legge, la revisione auto va fatta rispettando determinate scadenze temporali; per la precisione: 

la prima revisione dell’auto nuova deve essere sostenuta dopo quattro anni dalla prima immatricolazione; 

tutte le revisioni successive (cioè, tutte le autovetture immatricolate da più di quattro anni), devono effettuare la revisione auto ogni due anni. 

Nel dettaglio, è necessario prendere come riferimento il mese dell’ultima revisione. A due anni esatti dall’ultima revisione, quindi, la nuova revisione dell’auto deve essere effettuata entro l’ultimo giorno del medesimo mese. 

Stesso ragionamento anche nel caso di prima revisione di auto nuova: il controllo andrà fatto entro l’ultimo giorno del mese in cui è stata immatricolata l’auto. Facciamo degli esempi. 

Paolo ha acquistato un’auto nuova il 15 novembre 2018. La prima revisione andrà fatta entro il 30 novembre del 2022. 

Caio ha fatto l’ultima revisione auto il 5 dicembre 2020. La revisione successiva andrà effettuata entro il 31 dicembre 2022. 

Cosa rischia chi ha la revisione scaduta?
 

Chi circola con la revisione auto scaduta incorre in gravi sanzioni. Se la revisione del veicolo è scaduta ed è la prima volta che si incorre in questa infrazione, si rischia di pagare una multa da 173 a 694 euro. La sanzione è raddoppiabile in caso di revisione omessa per più di una volta in relazione alle scadenze periodiche. 

Non solo: nel caso di circolazione senza revisione o con revisione scaduta, l’organo accertatore (ad esempio, la polizia stradale) annota sul documento di circolazione che il veicolo è sospeso dalla circolazione fino all’effettuazione della revisione. È consentita la circolazione del veicolo al solo fine di recarsi presso un’officina autorizzata per eseguire la prescritta revisione. 

Ma non è finita. Nel caso in cui si circoli con un veicolo sospeso dalla circolazione in attesa dell’esito della revisione, si applica la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 1.998 a 7.993 euro. 

All’accertamento di questa violazione consegue la sanzione accessoria del fermo amministrativo del veicolo per novanta giorni. In caso di reiterazione delle trasgressioni, si applica la sanzione accessoria della confisca del veicolo. 

Nell’eventualità di un sinistro stradale con colpa, l’assicurazione può esercitare il diritto di rivalsa, chiedendo dunque al titolare del premio assicurativo il rimborso della somma risarcita alla controparte per i danni subiti. 

Revisione in ritardo: cosa succede?
 

In pratica, se dimentichi di fare la revisione entro la scadenza stabilita per legge, rischi di incorrere nella multa da 173 e 694 euro, oltre che nella sospensione della circolazione fino al compimento della revisione. 

La sanzione, però, non è automatica, nel senso che la multa non ti arriverà a casa solamente per non aver rispettato il termine. Solo se la polizia ti ferma oppure sei “beccato” da una delle telecamere (cosiddette “Targa System”) adibite alla verifica della regolarità assicurativa e della revisione, potrai essere sanzionato. 

In altre parole, la multa potrà essere contestata solo nel caso in cui ci sia il rilevamento su strada della mancata revisione. 

Se, invece, seppur in ritardo, ti rechi presso un’officina autorizzata o alla motorizzazione per metterti in regola e, nel frattempo, non sei stato sottoposto ad alcun controllo, allora non pagherai alcuna sanzione, in quanto il “revisore” (cioè, colui che ti fa la revisione) non è tenuto ad effettuare alcuna segnalazione alle autorità. 

+ posts

Condividi:

Potrebbe interessarti anche:

Tags:

Articoli più letti