11 C
Rome
venerdì, Maggio 20, 2022

Ucraina, Ungheria pronta a rinunciare a petrolio russo

(Adnkronos) - Il più grande gruppo...

Vaiolo delle scimmie, come si trasmette: cosa sappiamo finora

(Adnkronos) - La Commissione Europea "monitora...

Sant’Anna 1984 al fianco dei rifugiati ucraini

IMMEDIAPRESSSant’Anna 1984 al fianco dei rifugiati ucraini

(Adnkronos) – La cooperativa romana attiva nei servizi di assistenza domiciliare intende offrire formazione, lavoro e alloggio alle persone in fuga dalla guerra 

Roma, 20 aprile 2022 – Sant’Anna 1984, Cooperativa Sociale di Roma specializzata nell’assistenza domiciliare, scende in prima linea per aiutare la popolazione ucraina che arriva in Italia in fuga dal conflitto, per precisa volontà della sua fondatrice, Kristina Tatenko, nata in Russia e cresciuta in Ucraina fino all’adolescenza, prima del trasferimento in Italia.  

Kristina considera l’Ucraina la sua terra, lì ci sono ancora sua nonna, sua zia, suo fratello e i suoi nipoti. Anche se vive in Italia da 15 anni e qui si sente come a casa, dall’inizio del conflitto il suo cuore è in grande sofferenza. Per questo motivo non poteva non fare nulla e ha deciso di dare il suo aiuto, sia personale che come azienda. Oltre al supporto economico inviato direttamente al corpo militare in Ucraina, Kristina e sua madre hanno ospitato una ragazza di 22 anni, Aliona, che ha lasciato la sua famiglia nella città di Kharkiv e ha raggiunto l’Italia con il suo cagnolino dopo un viaggio devastante di 6 giorni. L’hanno accolta nella loro casa di Santangelo Romano, con la speranza di ridarle un po’ di pace e serenità, in attesa che arrivino anche sua nonna e sua zia.  

Ma Kristina non si è fermata qui e ha deciso di coinvolgere la sua azienda e il suo staff per aiutare il maggior numero possibile di persone. Sant’Anna 1984, infatti, si occupa di assistenza domiciliare ad anziani e persone malate e può dunque offrire una valida opportunità di impiego per tutte le persone arrivate nel nostro Paese che, una volta ripresesi dallo shock di aver dovuto lasciare la loro casa e tutto quello che avevano, avranno necessità di trovare un lavoro.  

L’idea di Sant’Anna 1984 è di aiutare queste persone a imparare la lingua e formarle come operatori assistenziali di base, rendendole così indipendenti e alleggerendo al contempo lo Stato italiano dal mantenimento dei rifugiati. Accanto alla sede legale di Via Monte Napoleone a Milano, nelle sedi operative di Roma e Cernusco sul Naviglio sono attive delle classi di formazione che si svolgono tre volte alla settimana e in cui vengono formati tutti gli operatori che prenderanno servizio presso le famiglie seguite dalla Cooperativa. In queste classi, i responsabili tecnici insegnano alle future risorse a gestire le persone che andranno ad assistere, attraverso l’uso di tutti gli ausili che si rendono indispensabili nell’assistenza, come ad esempio il sollevatore, la sedia a rotelle, il deambulatore e così via. Sant’Anna 1984 intende integrare in questi corsi anche dei corsi di italiano, così da permettere ai rifugiati di apprendere in maniera più rapida la lingua, con un focus particolare sul vocabolario del settore dell’assistenza domiciliare. La Cooperativa ha già creato e messo a disposizione un ampio vocabolario con le parole e le frasi più importanti e necessarie da usare durante il lavoro. 

Ma c’è di più: Sant’Anna 1984 ha infatti recentemente lanciato il progetto “I Paradisi di
Sant’Anna”, un’iniziativa volta a individuare gli alloggi più idonei e ai costi più vantaggiosi per gli operatori sanitari. Anche le persone rifugiate che desidereranno unirsi al mondo di Sant’Anna 1984 potranno beneficiare di questo importante supporto, condividendo l’abitazione con altri operatori, così da non sentirsi mai più soli. 

 

Sant’Anna 1984 è una Cooperativa che crede nel sistema di relazioni che sono fondamentali per il benessere dell’anziano e che contribuiscono al mantenimento della migliore qualità di vita possibile; l’obiettivo è garantire a chi desidera tornare o restare a casa un percorso di accompagnamento nella propria dimensione di vita.  

Presidente di Sant’Anna 1984 è Kristina Tatenko, giovane imprenditrice ucraina, classe 1984, appassionata di sociale e di psicologia. Kristina, figlia di un’operatrice sociale, ha sviluppato una grande sensibilità sul tema che le ha permesso con grande impegno di costruire un ambiente di lavoro professionale e stimolante per dipendenti e collaboratori. 

Per informazioni Sant’Anna 1984:
 

Home città


 

+ posts

Condividi:

Potrebbe interessarti anche:

Tags:

Articoli più letti