11 C
Rome
venerdì, Maggio 20, 2022

Midena (Sir): “Retinopatia per paziente diabetico è come un infarto”

(Adnkronos) - "La retinopatia diabetica, indipendentemente...

Case di lusso, in Italia domanda triplicata rispetto al 2020

(Adnkronos) - Continua a crescere la...

Ristrutturazioni e sconto in fattura 50%: agevolazioni per imprese e cittadini

IMMEDIAPRESSRistrutturazioni e sconto in fattura 50%: agevolazioni per imprese e cittadini

(Adnkronos) –
Roma, 20/04/2022 – Con le agevolazioni introdotte a partire dal D.L. “Rilancio” 19 maggio 2020, n. 34, gli interventi di ristrutturazione edilizia possono essere svolti a costo zero o a costi notevolmente ridotti per il cittadino. Oltre al Superbonus 110 e all’Ecobonus esiste la possibilità dello sconto 50% in fattura. Queste misure creano un meccanismo virtuoso di mercato che oltre a rendere più efficienti e sicure le nostre abitazioni, offre benefici a tutti i soggetti coinvolti: il cittadino può ristrutturare casa abbattendo i costi; l’impresa contribuisce alla spesa recuperando il credito dalle future tasse e ottenendo un maggior numero di preventivi andati a buon fine. 

Realizzando interventi edili o sugli impianti si può scegliere di detrarre una quota della spesa dalle future tasse, cedere il credito alle banche in cambio di denaro, oppure cedere il credito all’impresa in cambio di uno sconto in fattura. 

Seguire il processo dello sconto in fattura al 50% dall’inizio alla fine può essere complicato. Oltre ad avere competenza sugli interventi che devono essere realizzati è necessario che tutta la documentazione sia in regola e l’iter corretto. 

Per questo esistono delle agenzie che si occupano di tutto il processo permettendo così di accedere in maniera facile ed efficace alle agevolazioni proposte dal governo. La facilitazione evita  

• Attese bancarie, generalmente il recupero del credito avviene in 3/4 mesi 

• Gestione diretta della pratica di cessione, che può essere altrimenti complicata  

• Tempo sprecato in burocrazia 

Chi scegli di ristrutturare un immobile optando per lo sconto in fattura sul corrispettivo dovuto, in alternativa alla detrazione fiscale può rivolgersi a Metabonus.it. 

Questa società recupera il contributo anticipato, sotto forma di credito d’imposta di importo pari alla detrazione spettante, cedendo il credito agli istituti di credito o agli altri intermediari finanziari. 

In parole più semplici, il cittadino che deve ristrutturare paga l’importo scontato e la ditta che esegue i lavori percepisce l’intero compenso come da preventivo. Accettando lo sconto in fattura il committente cede il credito a Metabonus.it che a sua volta avendolo disponibile nel proprio cassetto fiscale lo rivende agli istituti finanziari. 

La procedura avviene in maniera veloce e digitale grazie ad un calcolatore di sconto presente sul loro sito web. L’interessato può conoscere l’entità dello sconto applicabile al preventivo, scaricare i documenti necessari e presentarli a Metabonus.it, sottoscrivendoli assieme alla ditta appaltatrice.  

Viene effettuato un check con il team di Metabonus.it, nel caso in cui tutta la documentazione presentata sia corretta, si sottoscrive un contratto tra le parti che consente al cittadino di avere lo sconto immediato in fattura e all’impresa di essere seguita nel recupero del credito d’imposta. 

La liquidità viene garantita dai Sal (stato avanzamento lavori) corrisposti dai committenti e dal credito venduto alle banche. 

• Manutenzione straordinaria Tutti gli interventi necessari a sostituire o rinnovare parti di edifici per integrare ad esempio servizi igienici e tecnologici. Inclusi anche frazionamento o accorpamento di unità immobiliari, senza modifiche di volumetria o destinazione d’uso.  

• Restauro e risanamento conservativo Tutti gli interventi di tipo conservativo e funzionale come ad esempio adeguamento delle altezze dei solai, apertura di finestre. 

• Ristrutturazione edilizia Interventi come demolizione e ricostruzione, modifica della facciata, realizzazione di mansarde e balconi, apertura di porte e finestre, nuovi servizi igienici che ampliano la volumetria. 

• Interventi su immobili danneggiati da calamità a condizione che sia stato dichiarato lo stato di emergenza.  

• Acquisto e costruzione di box e posti auto. Questo riguarda sia box o posti auto già realizzati, o realizzazione degli stessi ex novo. 

• Eliminazione delle barriere architettoniche. Tutti gli interventi volti a facilitare la mobilità interna come ad esempio l’installazione di ascensori e montacarichi per la comunicazione delle persone con disabilità gravi. 

• Interventi per la prevenzione di atti illeciti. Installazione di cancellate e recinzioni, grate sulle finestre, porte blindate, sistemi di allarme e videosorveglianza, vetri antisfondamento, casseforti, sostituzione di serrature. 

• Cablatura e riduzione dell’inquinamento acustico
 

• Interventi per il risparmio energetico. Con particolare attenzione all’installazione di impianti che utilizzano fonti rinnovabili di energia, tra cui fotovoltaico ad esempio.  

• Adozione di misure antisismiche
 

• Bonifica dall’amianto
 

• Interventi anti-infortunio. Tutti gli interventi che adeguano ad esempio la sicurezza degli impianti, di tubi l’installazione di corrimano, vetri anti- infortunio e rilevatori di gas. 

Meta servizi è una società che dà la possibilità di gestire lo sconto in fattura a 360 gradi, consentendo alle PMI di offrire lo sconto e maturare la competitività necessaria sul mercato delle ristrutturazioni. Il servizio può essere applicato su preventivi per ristrutturazioni con Pratiche Edilizie di importi dai €5.000,00 ai €60.000,00, omnicomprensivi del costo di manodopera, materiali edili, rivestimenti e spese tecniche del Direttore dei Lavori. 

Per informazioni:
 

www.metabonus.it
 

info@metabonus.it
 

+ posts

Condividi:

Potrebbe interessarti anche:

Tags:

Articoli più letti