11 C
Rome
venerdì, Maggio 20, 2022

Ucraina-Russia, news oggi tempo reale: notizie ultima ora 14 aprile

ULTIM'ORAUcraina-Russia, news oggi tempo reale: notizie ultima ora 14 aprile

(Adnkronos) – Guerra Ucraina-Russia, nelle ultime notizie e news di oggi, 14 aprile, le notizie contrastanti tra Mosca e Kiev sull’esplosione della nave russa Moskva sul Mar Nero, le parole di Zelensky sul caso Steinmeier. Ecco le ultime news di oggi: 

ORE 10.08 – Nuove sanzioni dall’Australia contro la Russia per l’invasione dell’Ucraina con il rinnovato appello a Mosca a “ritirare immediatamente le sue forze militari” dal Paese. Nel mirino di un nuovo pacchetto di misure 14 imprese statali russe “di importanza strategica ed economica per la Russia”, compresa Kamaz, che produce mezzi pesanti, e aziende del settore navale, come Sevmash e United Shipbuilding Corporation (Usc), “legate alla difesa”. Prendere di mira “le imprese statali della Russia, in coordinamento con i partner chiave, intacca la loro capacità di sostenere l’economia russa”, afferma una nota del ministero degli Esteri australiano. Le nuove sanzioni colpiscono anche Ruselectronics, responsabile per la produzione di circa l’80% di tutti i componenti elettronici russi, e Russian Railways, tra le più grandi del settore al mondo.
 

ORE 10.01 – La Russia avvisa che se la Finlandia e la Svezia entreranno nella Nato, prenderà delle misure nel Baltico. “Non si potrà più parlare di status denuclearizzato per il Baltico, l’equilibrio dovrà essere restaurato”, ha dichiarato l’ex presidente russo Dmitry Medvedev, ora vice presidente del consiglio di Sicurezza della Russia, aggiungendo che “finora la Russia non ha preso queste misure e non era intenzionata a farlo”.
 

ORE 9.31 – Il ministro degli Esteri irlandese, Simon Coveney, si recherà oggi a Kiev dove incontrerà i ministri degli Esteri e della Difesa ucraini, Dmytro Kuleba e Oleksii Reznikov. Lo rende noto un comunicato del ministero in cui si sottolinea che “i colloqui con il governo ucraino saranno concentrati su quello che l’Irlanda può continuare a fare per fornire sostegno politico, di sicurezza ed umanitario all’Ucraina”. Si parla anche “dell’aiuto all’Ucraina nella sua richiesta di adesione all’Ue, dello sforzo per portare avanti le sanzioni alla Russia e per fare in modo che la Russia risponda per la sua brutale ed ingiustificata invasione”.
 

ORE 9.30 – Sono nove i corridoi umanitari “concordati” per oggi in Ucraina per consentire ai civili di lasciare le zone assediate del Paese, anche le città di Mariupol, Berdyansk, Tokmak ed Enerhodar. Lo ha annunciato la vice premier ucraina Iryna Vereshchuk, che – come riporta la Bbc – ha aggiunto che nella regione orientale di Luhansk i corridoi umanitari potranno funzionare se le forze russe cesseranno gli attacchi. 

ORE 8.58 – Un superyacht dell’oligarca russo Suleiman Kerimov è stato sequestrato nelle isole Fiji. L’Amadea, superyacht di 106 metri dal valore di 325 milioni di dollari, era arrivato martedì nelle isole del Pacifico. L’azionista di Gazprom, considerato uno dei più stretti alleati di Vladimir Putin, è sottoposto a sanzioni da parte degli Usa, dell’Unione Europea e della Gran Bretagna. Il capo della polizia di Fiji, Sitiveni Qiliho, ha detto che lo yacth si era ormeggiato prima di ricevere l’ok doganale. Dopo il sequestro, l’equipaggio è stato fermato per essere interrogato.
 

ORE 8.32 – “Non c’è stata una deliberata politica russa delle violenze sessuali contro le donne ucraine. Ma stiamo investigando diversi casi avvenuti nella regione della capitale durante il mese di marzo”. E’ quanto dice in un’intervista al “Corriere della Sera” il comandante della polizia per il distretto regionale di Kiev, generale Andriy Nebytov. “Stiamo esaminando oltre venti episodi di possibili violenze sessuali. Uso volutamente il condizionale perché in generale le donne e le famiglie sono estremamente reticenti a parlarne con gli investigatori” ha aggiunto.
 

ORE 8.22 – Sono 197 i bambini rimasti uccisi e 351 quelli feriti dall’inizio della guerra in Ucraina. Secondo l’ufficio del procuratore generale ucraino, la maggior parte delle vittime si concentra nella regione di Donetsk, in quella di Kiev e di Kharkiv.
 

ORE 8.18 – In Finlandia il sostegno all’adesione alla Nato ” è aumentato in tutti i partiti. Come accaduto a molti finlandesi, l’invasione russa ha cambiato la nostra posizione. Per decenni il sostegno della Nato languiva intorno al 20%. Ora l’umore è cambiato, e tanto. Dopo Pasqua il Parlamento comincerà la discussione. E la decisione definitiva potrebbe arrivare per fine maggio”. E’ quanto afferma il ministro della Difesa finlandese, Antti Kaikkonen, in un’intervista a ‘La Repubblica’.
 

ORE 8.08 – Le forze armate della Bielorussia continuano a pattugliare il confine con l’Ucraina nelle regioni di Brest e Gomel ed è in corso l’addestramento al combattimento pianificato. Lo ha affermato lo Stato Maggiore delle forze armate ucraine.
 

ORE 8.07 – In una rara manifestazione di sostegno alle posizioni di Joe Biden, anche Donald Trump accusa la Russia di genocidio in Ucraina. In realtà, intervistato la notte scorsa da Fox News, l’ex presidente ha duramente attaccato l’attuale inquilino della Casa Bianca per le politiche a sua detta fallimentari in politica interna ed estera. “Ed ora aggiungiamo quello che sta succedendo in Ucraina, quello è genocidio”, ha poi affermato.
 

ORE 7.42 – Nel mezzo delle tensioni tra Berlino e Kiev per il rifiuto di quest’ultima di invitare Frank-Walter Steinmeier, Volodymyr Zelensky afferma che Berlino non ha mai proposto la potenziale visita del presidente tedesco a Kiev. “Io come presidente e il mio ufficio non abbiamo mai ricevuto richiesta ufficiale dal presidente federale e dal suo ufficio riguardo ad una visita in Ucraina”, ha detto il presidente ucraino alla stampa la notte scorsa, secondo quanto riporta l’agenzia Unian, dopo aver ricevuto i presidenti di Polonia, Lettonia, Lituania ed Estonia in una missione a cui avrebbe voluto partecipare anche Steinmeier. Ma la sua presenza non sarebbe stata gradita a Kiev, secondo quanto rivelato.
 

ORE 7.25 – Il ministero della Difesa russo ha detto che l’intero equipaggio dell’incrociatore Moskva è stato evacuato dopo che nella notte a bordo si è sviluppato un incendio. Kiev afferma di aver colpito la nave, che era stata una di quelle protagoniste del famoso attacco all’isola dei serpenti all’inizio della guerra, mentre Mosca parla di esplosione nel deposito delle munizioni. 

“L’incrociatore ‘Moskva’ è rimasto seriamente danneggiato come il risultato di una esplosione nel deposito di munizioni provocato da un incendio, l’equipaggio è stato evacuato”, è la dichiarazione del ministero russo. Mentre il governatore di Odessa Maksym Marchenko su Telegram ha scritto che sono state le forze ucraine a colpire la nave con un missile di tipo “Neptune”. 

+ posts

Condividi:

Potrebbe interessarti anche:

Tags:

Articoli più letti